Più di 300 firme a sostegno dei negozi di quartiere

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/06/2017 alle ore 09:13.

Più di 300 firme a sostegno dei piccoli negozi di Novara. La proposta di iniziativa popolare di Concommercio Alto Piemonte, lanciata nelle scorse settimane ha trovato riscontro fra i novaresi. L'idea è di chiedere delle agevolazioni fiscali sulle tasse comunali, per gli esercizi di quartiere a conduzione familiare. “In soli tre giorni abbiamo raccolto oltre 300 firme, tutte certificate da documento di identità, e siamo tuttora sollecitati da cittadini di ogni zona che vogliono apporre anche la loro firma – spiega il presidente Maurizio Grifoni - Un importante sforzo logistico della nostra struttura, premiato da un risultato molto soddisfacente che evidenzia come il futuro dei piccoli negozi di vicinato stia a cuore ai novaresi, nei quali abbiamo riscontrato condivisione e sensibilità sulla proposta. La prossima settimana andremo a consegnare le firme al sindaco Alessandro Canelli e al presidente del Consiglio Comunale Gerardo Murante, con una serie di proposte concrete e fattibili (già attuate in altri Comuni) di aiuto ai piccoli commercianti, sempre più preoccupati per il futuro. Intanto grazie ai novaresi, cittadini e imprenditori, che hanno sottoscritto la proposta con entusiasmo e con la speranza di avere un risultato”.

Tags: novara,negozi,confcommercio, novara

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Politica