Blitz nella cittadella cinese di Trecate

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/06/2017 alle ore 12:16.

Blitz nella cittadella cinese di Trecate. L'operazione è scattata nella mattinata di lunedi 26 giugno, quando quattro pattuglie della Polizia Locale unitamente a 10 agenti dell’Ispettorato del Lavoro di Novara sono entrate nello stabile di Via San Cassiano 58.

L’operazione di Polizia ha portato al controllo di 2 laboratori tessili cinesi e di 2 aziende italiane. Durante l’operazione sono state fermate 20 persone di cui 3 clandestine: queste ultime sono state sottoposte a fermo e alle stesse è stato notificata l’espulsione dal territorio Nazionale. Il cittadino cinese H.Y. di anni 27, residente a Trecate è stato denunciato alla Procura della Repubblica per “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. I Cittadini N.Z.C di 43 anni, W.O. di 34 e J.Y. di 36 sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Durante il controllo all’interno di una delle aziende italiane è stato inoltre trovato un lavoratore in nero.

"L’operazione - spiega l'assessore alla sicurezza di Trecate, Alessandro Pasca - è nata da indagini effettuate da personale della Polizia Locale negli ultimi 6 mesi ed è solo l’inizio di un nuovo filone di controlli che verranno attuati su tutto il territorio al fine di contrastare l’immigrazione clandestina e l’occupazione di lavoratori in nero. Il contrasto all'immigrazione clandestina è un obiettivo chiave per l'Amministrazione comunale, così come il contrasto a tutte le situazioni di irregolarità e di degrado: alla Polizia Locale e all'Ispettorato del lavoro vanno i nostri ringraziamenti per la brillante operazione svolta".

Tags: trecate,polizia municipale,cinesi,lavoro nero,immigrazione clandestina

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Politica