Biberon, pannolino, passeggino. Come e quando toglierli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18/06/2017 alle ore 06:30.
Biberon, pannolino, passeggino. Come e quando toglierli 2
Biberon, pannolino, passeggino. Come e quando toglierli 2

Gradualmente ed entro i primi quattro anni di vita del bambino: è questa la tempistica più corretta per togliere, o comunque per limitare quanto più possibile, alcuni ausili come biberon, ciuccio, pannolino e passeggino, per insegnare ai piccoli a crescere con gradualità.

A dare le indicazioni utili circa le modalità con cui procedere a questi difficili rinunce per i bambini, e che generano qualche timore anche nei grandi, sono gli esperti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Un passaggio importante è quello segnato dal primo progresso verso la crescita che richiede, fra le tante cose, anche educare il bambino a mangiare e bere da solo, ad addormentarsi senza bisogno di succhiare, a riconoscere gli stimoli fisiologici, avvisando per tempo mamma e papà, specie quando il pannolino non c’è più.

Sono operazioni che di norma richiedono tempo e pazienze: al bambino per impararle e a mamma e papà per insegnarle correttamente. Naturalmente queste privazioni non vanno realizzate tutte insieme, ma a poco a poco e a seconda dell’età del bambino, comunque entro i primi 4 anni di età, cominciando dal biberon e terminando con il pannolino.

Se entro questa età il piccolo, per qualsiasi ragione e dietro gli adeguati insegnamenti, non dovesse aver acquisito la giusta e necessaria autonomia, è meglio parlarne con il pediatra

Territori

Cronaca

Economia

Sanità